BILANCIO 2021 – DE GODENZ: SODDISFATTO PER IL LAVORO SVOLTO IN AULA E PER GLI EMENDAMENTI APPROVATI

229

In riferimento al particolare momento in cui siamo chiamati a operare, come ricordato anche negli scorsi giorni,  ho evitato nelle sessioni del Consiglio provinciale per l’approvazione del bilancio qualsiasi ostruzionismo, in favore di interventi di utilità.

Pertanto, per quanto attiene agli emendamenti, ho scelto di dedicarne uno per sostenere le RSA con un contributo straordinario quantificato in 10 milioni di Euro data la situazione di difficoltà in cui versano, aggravata, purtroppo, dall’emergenza Covid ancora in corso. Emendamento che, come ho precedentemente comunicato in aula, sono molto soddisfatto sia stato accolto dalla Giunta la quale, agganciandosi proprio a quanto avevo proposto, ha poi stanziato la somma che sono convinto sarà vitale per la tenuta del sistema legato alle nostre Case di riposo. Ho poi depositato emendamenti per: aumentare lo stanziamento dei fondi dedicati ai lavoratori dello spettacolo – grazie alla mia richiesta gli stessi sono stati aumentati a 300.000 Euro per il 2021- , sostenere economicamente i centri di fondo provinciali e, ancora, a supporto di un ddl presentato in precedenza sulle sponsorizzazioni alle società sportive impegnate nelle attività giovanili (ddl sport), emendamenti per stanziarne la copertura economica (missione sport e tempo libero).

Infine ma non per importanza, ho scelto di presentare un emendamento, anche’esso approvato, a sostegno del fondo per il ripristino dei terrazzamenti danneggiati dal maltempo. Si tratta di 400.000 Euro, gran parte dei quali sarà dedicata alla sistemazione dei muretti a secco presenti nei terrazzamenti di molti campi coltivati a vigneto, diffusi in particolare sul territorio della Valle di Cembra. Come recentemente ricordato anche dal già Presidente e ora commissario Simone Santuari, da anni la Comunità della Valle di Cembra è impegnata con successo, tramite appositi bandi annuali generalmente attivati in giugno, nel mantenimento di questi tradizionali e storici manufatti e con gli stanziamenti recuperati in emendamento sarà ora possibile anticipare gli interventi, necessari a causa dei danni causati dalle precipitazioni delle scorse settimane. Sono particolarmente soddisfatto dell’accoglimento di questa mia proposta che comunque andrà a vantaggio di tutti coloro i quali in Trentino ne faranno richiesta.

Tengo ad aggiungere che durante lo svolgimento dei lavori d’aula ho, inoltre, scelto di sottoscrivere due ordini del giorno (oltre ai tre presentati come primo firmatario, e approvati, dedicati a ospedali di valle con predisposizione di filtri anti-covid e lavori urgenti per i Pronto Soccorso, alla progettazione ed eventuale costruzione di una nuova strada tra Montesover e Valfloriana – un progetto importante che potrà portare, se attuato, ad un investimento di 15/20 milioni di Euro – e quello dedicato all’ICE Rink Pinè, per confermarlo luogo di gara per gli sport del ghiaccio in chiave olimpica 2026 e garantire i lavori e investimenti necessari) presentati dai colleghi Olivi e Guglielmi come primi firmatari – in modo bipartisan, poiché il tema del sostegno economico alle imprese non appartiene a maggioranza o opposizione ma riguarda ognuno di noi – e sottoscritto da altri colleghi consiglieri di entrambi gli schieramenti, il cui scopo principale e che condivido pienamente, riguarda la concertazione con lo Stato e L’Europa per l’ottenimento di aiuti veri e concreti per le imprese del settore turistico, a partire – odg Guglielmi – dalla richiesta di ristori garantiti per la filiera turistica in relazione ai cali di fatturato, che si ritiene possa essere determinata per il periodo natalizio 2020-2021 in almeno il 30% del fattura dell’analoga stagione 2019-2020). Inoltre –  odg Olivi – si impegna la Giunta provinciale ad attivarsi assieme alle altre regioni dell’arco alpino per chiedere che l’Europa sospenda temporaneamente per l’anno 2021 i limiti previsti dalla normativa comunitaria in materia ai aiuti d’importanza minore (il cosiddetto de minimis) in favore delle imprese che operano e vogliono fare nuovi investimenti nelle aree di montagna maggiormente colpite dalla crisi economica e sociale causata da Covid-19 – azione che dovremo richiedere e sostenere con forza. 

In conclusione,  tengo a ringraziare tutti i colleghi consiglieri per il lavoro svolto durante questa manovra di fine anno il quale, seppur nella giusta e doverosa dialettica e nelle rispettive, legittime, posizioni, è stato indirizzato alla pronta e vera risoluzione delle molte difficoltà che il nostro Trentino e i nostri concittadini stanno attraversando. Ci aspettano settimane e mesi ancora difficili ma sono certo che lavorando con impegno e nel rispetto delle parti potremo – e dovremo – pensare e concretizzare nuove soluzioni pro futuro, a partire dal tavolo di confronto e lavoro tra imprese, minoranze e sindacati, presentato dal Presidente Fugatti in aula e che auspico venga concretizzato in tempi brevissimi. cons. Pietro De Godenz