CASA JELLICI A TESERO,LAVORI CHIUSI ENTRO DUE ANNI

70

TESERO. Con un suo ordine del giorno – emendato in accordo con la giunta – il consigliere Pietro De Godenz ha ottenuto il via libera a valutare il finanziamento nel biennio 2020/2021 per il completamento dei lavori a Casa Jellici a Tesero, per consentirne il pieno recupero a fini di utilizzo per la collettività e l’attivazione della mostra permanente dei presepi.«Si tratta di un passaggio importante – ha spiegato – che darà finalmente a questa importante dimora, giù attestata negli archivi valligiani a partire dal primo ‘500, la possibilità di divenire – ancor di più rispetto a come è oggi – luogo di incontro e punto di riferimento per associazioni, abitanti del luogo e ospiti. Da anni Provincia e Comunità collaborano per il recupero e ora è davvero tempo di terminare i lavori e restituire Casa Jellici alla collettività». «A partire dal 1965 – ha continuato De Godenz – anno di fondazione dell’Associazione Amici del Presepio, il paese di Tesero e Casa Jellici sono diventati un simbolo di trentinità nel mondo e una culla di mantenimento delle tradizioni legati al Natale, alimentando il turismo e portando la notorietà e riconoscibilità della nostra Provincia a livello nazionale e internazionale. Sono quindi felice che la Giunta abbia accolto la mia richiesta in modo da poter vedere il completamento entro il prossimo biennio».

FONTE: Quotidiano TRENTINO del 17 dicembre 2019