CONS. DE GODENZ: BENE ASSICURAZIONE PER I VIGILI DEL FUOCO PAGATA DALLA PAT, MA SI TOLGA LA FRANCHIGIA

120

Nei giorni scorsi la stampa locale ha rilanciato la possibilità, supportata da alcune dichiarazioni dal Presidente della Provincia Maurizio Fugatti, di prevedere l’attivazione di un’ assicurazione, pagata in toto dalla Provincia, dedicata a tutti i Vigili del Fuoco trentini nell’espletamento del loro servizio.

L’attenzione riservata ai nostri amati pompieri, fiore all’occhiello della nostra Protezione Civile, invidiata e presa ad esempio a livello mondiale, è elemento sicuramente condiviso.

A tale proposito ricordo che il sottoscritto e l’UpT si sono da sempre spesi in questa direzione, proponendo negli anni scorsi molteplici soluzioni, proprio in riferimento agli strumenti assicurativi per i Vigili del Fuoco in servizio attivo, ma non solo. Esistono infatti anche le associazioni dei Vigili del Fuoco fuori servizio con le quali ho instaurato negli anni scorsi un proficuo rapporto di conoscenza e confronto e che ritengo parimenti meritevoli di considerazione e supporto.

Tornando sulla questione assicurazione, ricordo durante l’ultima discussione di Bilancio, avevo predisposto a mia firma e poi ritirato durante il dibattimento in quanto sembrava non fosse possibile attuarlo, un emendamento specifico che riporto testualmente: “i Vigili del Fuoco Volontari nell’espletamento del proprio servizio, compreso quello a pagamento, non rispondono personalmente per i danni causati a persone o cose.”

Si tratta, fondamentalmente, di una proposta molto simile a quella del Presidente e sarebbe certamente estremamente positiva una sua attivazione anche perché tale possibilità è già attiva nel vicino Alto Adige e garantisce protezione ottimale.

Per completezza aggiungo una considerazione riferita ad un breve articolo riportato in data 20 dicembre 2018 sul quotidiano L’Adige che afferma come una assicurazione in Trentino dedicata ai Vigili del Fuoco sia già attiva.

Tale informazione risponde certamente al vero ma con una distinzione importante rispetto alla vicina provincia di Bolzano: una franchigia di 4.750 Euro/persona che sarebbe davvero necessario riuscire a levare onde garantire anche a ogni Vigile del Fuoco trentino una vera e concreta copertura.

Per tali motivi ho deciso di predisporre una interrogazione a risposta scritta che interroga la Giunta per sapere se la se la stessa intenda procedere all’attivazione degli uffici provinciali per ampliare eventualmente le tutele esistenti e garantire ulteriore copertura ai nostri Vigili del Fuoco, facendo in modo, ad esempio, di modificare l’assicurazione eliminando la franchigia di Euro 4.750/persona attualmente in essere. infine, in caso di risposta affermativa, se sia possibile prevedere un’estensione dell’assicurazione anche ai volontari facenti parte delle associazioni dei Vigili del Fuoco fuori servizio nelle loro attività di supporto ai vari corpi provinciali.

cons. Pietro De Godenz

Trento, 21 dicembre 2018