CONS. PASSAMANI: CONNESSIONE FERROVIARIA VALSUGANA-FELTRE, OCCASIONE PER TURISMO ED ECONOMIA DI VALLE

125
Ferrovia Valsugana-feltre: Gilmozzi risponde a Passamani

«Ne discutiamo con Veneto e Ministero»

VALSUGANA «La Provincia è coinvolta nella ferrovia Valsugana – Feltre?». A chiederlo alla giunta nel corso del question time di ieri in Provincia è stato il consigliere Gianpiero Passamani. L’esponente dell’Upt ha chiesto alla giunta di sapere quale sia «il coinvolgimento del Trentino nel progetto di connessione ferroviaria tra la Valsugana e Feltre. Un tratto che si inserisce nel più ampio progetto dell’Anello delle Dolomiti che prevede la creazione di una ferrovia Belluno – Calalzo – Cortina – Dobbiaco – Brunico – Bressanone – Bolzano – Trento – Primolano – Feltre – Belluno». «L’anello ferroviario delle Dolomiti, integrando l’infrastruttura in questione è una delle priorità strategiche della giunta provinciale, rappresentando un sistema di integrazione turistico economico attraverso la mobilità ferroviaria. In un recente convegno tenutosi a Lamon abbiamo discusso di tutto questo – ha detto l’assessore Gilmozzi -. L’anello mancante è il collegamento della Valsugana alla città di Feltre: stiamo facendo le valutazioni anche dialogando con le altre regioni e con il Ministro. Si tratta di un progetto complesso e articolato che deve dunque integrarsi con altri e nei prossimi mesi sono previste firme e protocolli in base ai quali si potrà procedere concretamente alla valutazione della realizzazione di questo intervento. Chiaro che queste infrastrutture devono essere riconosciute d’interesse nazionale oppure il rischio è di non poterle fare per carenza di fondi». Passamani ha aggiunto: «Dobbiamo spingere su questi argomenti e pensare alla rotaia come trasporto alternativo capace di generare sviluppo economico e turistico».

FONTE: Quotidiano TRENTINO del 22 giugno 2017