CONS. PIETRO DE GODENZ: PROTESTA PREDAZZO, VICINANZA AD OPERATORI E PROFESSIONISTI IN DIFFICOLTA’

12

 

Nella giornata di ieri si è tenuta a Predazzo, nel pieno rispetto delle regole del distanziamento e con estrema civiltà, una sentita protesta di esercenti, albergatori, ristoratori ma anche di maestri di sci, proprietari di piccoli negozi locali e lavoratori.
A tutti gli intervenuti e a tutti i settori interessati dalla crisi dedico un pensiero di solidarietà e forte vicinanza. Ieri avevo intenzione di recarmi in piazza con loro ma, giustamente, mi è stata comunicata la volontà da parte degli organizzatori di “tenere fuori” i vari esponenti politici al fine di fare dell’incontro un esempio di testimonianza e di protesta – giustissima e civile, tengo a sottolinearlo nuovamente – pertanto mi sono adeguato ai loro desiderata in segno di rispetto.
Oggi confermo per iscritto sia il mio totale sostegno sia la necessità di procedere con veri aiuti per queste persone e per le loro famiglie le quali, altrimenti, rischiano di vedere le loro attività compromesse seriamente, in alcuni casi per sempre, se gli interventi non saranno immediati ed estremamente concreti.
Nelle scorse settimane il Consiglio provinciale e la Giunta si sono mossi e, come confermato anche dall’assessore Spinelli e dal Presidente Fugatti, sono stati pensati e predisposti aiuti provinciali – per gli stagionali, i lavoratori a tempo determinato e i professionisti in crisi – che presto verranno stanziati chiaramente e distribuiti. Per quanto mi riguarda, da fiammazzo, da imprenditore del turismo e da consigliere provinciale, continuerò a lavorare e a vigilare affinchè ciò avvenga nel minor tempo e a sostegno di quante più persone possibili.
Le nostre lavoratrici, i nostri lavoratori e i nostri imprenditori non vanno abbandonati. La nostra gente, in città come nelle valli, ha bisogno di noi e va sostenuta subito e con efficacia.