DE GODENZ: PORTARE LA MAMMOGRAFIA IN TUTTI GLI OSPEDALI TRENTINI

69
Uno studio per portare la mammografia in tutti gli ospedali del Trentino

La giunta Fugatti si è impegnata a prevedere, nel prossimo bilancio di assestamento, le risorse per attivare in tutti i presidi ospedalieri del Trentino il servizio di mammografia, attrezzando le unità operative di adeguate e moderne strumentazioni (mammografi con tomosintesi). A prevederlo è l’ordine del giorno proposto dal consigliere Pietro De Godenz (Upt), con la puntualizzazione dell’assessore alla salute Stefania Segnana, che ha parlato dell’avvio di uno studio per valutare costi e benefici dell’iniziativa. Come ha ricordato Claudio Cia (Agire), il 20% delle donne non si sottopone alla mammografia e dunque questa percentuale potrebbe essere recuperata estendendo anche agli ospedali periferici questo servizio. Il sì alla proposta è stato pressoché unanime (in tre non hanno partecipato al voto). Paola Demagri ha però evidenziato che il percorso di approfondimento degli esami può essere effettuato solo nel reparto di senologia di Trento e Rovereto.
FONTE: Quotidiano L’ADIGE del 7 febbraio 2019